29 ott 2007

Bill Evans a Jazz&Dintorni del 2 novembre 2007


Senza clamore e senza esserne probabilmente consapevole Bill Evans è stato a capo di una vera e propria rivoluzione dello stile jazzistico moderno per quello che riguardava lo strumento in cui eccelleva: il pianoforte. Musicista amato e rispattato da Miles Davis, ha sempre preferito l'atmosfera più intimistica del trio con basso e batteria o addirittura il solo pianoforte al gruppo più ampio. Situazioni queste a lui più congeniali data la sua spiccata sensibilità, raffinattezza stilistica e capacità di uscire dagli schemi. Vero precursore del jazz moderno e ispiratore dei musicisti a lui successivi, tra tutti Keith Jarrett, Paul Bley, Brad Meldahu e ,in parte, Herbie Hancock. Non so ancora che scaletta proporre, a causa soprattutto della sterminata produzione discografica. Ho molti dischi (vinile ovviamente) di questo straordinario musicista e penso che varrà la pena ascoltarlo in libertà. Buon Ascolto e come sempre l'appuntamento è per venerdì dalle 23.00 alle 24.00 su www.radiogas.it
Posta un commento